Lucignano: il grande ritorno della Maggiolata

Share post:

di Redazione Arezzo

“E’ con grande piacere ed emozione – dichiara il sindaco Roberta Casini – che possiamo annunciare il ritorno della Maggiolata Lucignanese, l’appuntamento più importante e sentito dell’anno per la nostra comunità e non solo”. Un evento la cui origine si perde nella notte dei tempi, “identitario per Lucignano – continua il sindaco – e la cui assenza per due anni consecutivi si è fatta molto sentire, soprattutto in termini di mancata socializzazione e di ricaduta di presenze di visitatori e turisti. Un ringraziamento al comitato maggiolata ed ai cantieristi per la tenacia e volontà di tornare a sfilare per le vie del Borgo”.

Un rito collettivo, l’omaggio di Lucignano alla primavera, con i colori e il profumo dei fiori, i suoni della festa all’insegna del piacevole divertimento, il tutto incastonato nello scrigno di bellezza della “perla della Valdichiana”, che si riproporrà domenica 22 maggio, poi martedì 24 nell’edizione in notturna, domenica 29 e il gran finale di mercoledì 1 giugno ancora in notturna.

Ad annunciare le novità dell’edizione del ritorno, l’assessore alla promozione turistica del Comune di Lucignano, Stefano Cresti: “Un tema unico per i carri dei quattro rioni, un filo conduttore dedicato all’arte contemporanea e attuale, che è un invito a guardare con forza, fiducia e ottimismo al presente. Le rappresentazioni saranno declinate infatti sulla contemporaneità, in particolare omaggeremo un grande artista del calibro di Jeff Koons, lo statunitense icona dello stile neo-pop”. E’ alle sue creazioni che saranno ispirati i carri fioriti dei bianconeri di Porta San Giusto, dei gialloverdi di Porta San Giovanni, i giallorossi di Via dell’Amore e dei rossoblu di Porta Murata. “E attenzione – continua Cresti – per questa 83^ Maggiolata vogliamo che a trionfare sia Lucignano nel suo complesso. Infatti, a differenza delle precedenti edizioni, non vi sarà alcuna competizione: vinceranno tutti i protagonisti dell’indimenticabile parata di carri allegorici, bande musicali e gruppi folcloristici  provenienti da ogni parte d’Italia.

Il presidente dell’Associazione Maggiolata Massimo Casini, di concerto con l’amministrazione e con i presidenti dei quattro rioni Mattia Barbieri, Elena Lucaroni, Desy Bardelli e Elena Goti, sta approntando e programmando con rinnovato slancio tutti gli aspetti che caratterizzano “l’organizzazione di una festa popolare, partecipata e molto sentita, la cui gestione è sempre complessa e prevede grande partecipazione, coordinamento ed entusiasmo. Ci siamo voluti rimettere in gioco sfidando tutte le attuali difficoltà”, tiene ad evidenziare il presidente Casini. “Non mancheranno sorprese e ospiti d’eccezione – conclude il Sindaco – la nostra aspettativa è che Lucignano, uno dei Borghi più d’Italia, torni a splendere e a far parlare di sé per la bellezza e la grande tradizione di ospitalità”.

Informa un comunicato stampa inviato in redazione.

 

(12 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



Pubblicità

Potrebbero interessarvi

Sliding doors: l’arte di Elisabetta Rogai torna a Firenze dal 25 maggio

di Redazione Firenze Appena otto mesi dopo la grande mostra personale nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio in occasione...

Il quotidiano Il Tirreno apre a Firenze, Giani: “Una ricchezza per la Toscana diffusa”

di Redazione Firenze “Lo vediamo in questi giorni in cui le cronache della guerra ci fanno capire anche quanto...

La 100 km del Passatore i provvedimenti per la circolazione a Fiesole

di Redazione Toscana Sabato 21 maggio 2022 torna la “100 Km del Passatore Firenze - Faenza”, gara podistica giunta...

Nuova scossa di terremoto a Firenze: gente in strada attorno alle 23 del 12 maggio

di Redazione Firenze Una nuova scossa di terremoto piuttosto forte è stata avvertita distintamente dalla popolazione a Firenze e nella...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: