Home / notizie / Pistoia, il Circolo PD Pontenuovo invita il presidente della Provincia a riprendere il progetto della variante Montalese

Pistoia, il Circolo PD Pontenuovo invita il presidente della Provincia a riprendere il progetto della variante Montalese

di Redazione, #Pistoia twitter@firenzenewsgaia #VarianteMontalese

 

Il Circolo PD Pontenuovo si rivolge al Presidente della Provincia di Pistoia, Luca Marmo, con l’intenzione di ri-portare alla luce un annoso problema che affligerebbe molti concittadini. La questione riguarda la situazione della viabilità della zona est di Pistoia; in particolare, si richiama l’attenzione sulle gravi difficoltà provocate dal traffico intenso sulla popolazione che abita sulle vie Sestini e Montalese. Situazione che, secondo i membri del Circolo PD, potrebbe essere risolta in tempi rapidi riprendendo la progettazione e la realizzazione della cosiddetta variante della Montalese, mediante il prolungamento della via Enrico Fermi fino alla località Dore a Montale.

Seguono le parole del comunicato del 9 gennaio, firmato dal segretario del Circolo PD Pontenuovo, Andrea Bertini:

Egregio Sig. Presidente Marmo, con la presente sono cortesemente a richiedere che quanto prima si proceda finalmente alla realizzazione dell’opera infrastrutturale in oggetto [variante Montalese da via Fermi a Dore], da troppo tempo oramai ipotizzata in passato, ma di fatto mai nemmeno progettata.
Negli anni l’abitato di Pontenuovo ha dovuto subire (e tuttora subisce) un attraversamento veicolare di auto e camion di quantità abnorme, vista anche al ristrettezza della carreggiata.
Negli ultimi 15 – 20 anni sono stati realizzati vari interventi di messa in sicurezza del pedone e non solo, ma ad oggi, vista la particolare pericolosità di tale arteria, constatati i numerosi incidenti che tuttora vi avvengono, essi risultano del tutto insufficienti a garantire una vivibilità decente alla popolazione che insiste sulla Via Sestini e sulla Via Montalese (tratto dalle Sei Arcole a Montale) ed una percorribilità sicura della strada stessa da parte di veicoli, biciclette e pedoni.
E’ ormai chiaro ed inoppugnabile che si debba in tempi veramente rapidi dare il via alla progettazione e alla conseguente realizzazione della cosiddetta variante della Montalese, prevedendo un intervento definitivo e risolutivo al 100% delle problematiche sopra esposte e comunque oramai arcinote, mediante il prolungamento di Via Enrico Fermi a Sant’Agostino fino alla Loc. Dore a Montale (nella zona di poco a sud del piccolo centro Market Penny).
Da troppo ormai si sta procrastinando nel tempo la realizzazione di tale opera e adesso, in una logica anche di crescita di area metropolitana, ci sembra più che ragionevole costruire un altro pezzo della Pistoia del futuro, prevedendo un ulteriore collegamento verso est che anche economicamente potrebbe apportare benefici non indifferenti al nostro intero territorio comunale.
Infatti è facilmente comprensibile che la realizzazione di un’opera di questo livello apporterebbe sì benefici immediati ai nostri concittadini che utilizzano e/o percorrono questa arteria viaria, ma al contempo garantirebbe un ulteriore sviluppo economico-infrastrutturale per l’intero territorio comunale, rilanciando i collegamenti sempre più intensi verso est.
Proprio per questo è auspicabile che la Provincia riesca a coinvolgere tutti gli enti che riterrà opportuno (anche la Regione ove opportuno e necessario), a cominciare dai Comuni interessati, i quali (Pistoia in primis) dovranno mettere sul piatto le risorse economiche necessarie intanto alla progettazione dell’opera.
Probabilmente vi sono già progettazioni di massima che però oramai sono superate e necessitano di
essere attualizzate.
Senza progetti chiari e all’avanguardia non si arriverà mai a realizzare veramente l’opera e nessun
soggetto interessato può e potrà tirarsi indietro.
Certi di un Suo cortese riscontro in tempi celeri, ringraziando in anticipo per la cortese attenzione,
attendiamo fiduciosi una Sua cortese risposta.

Così, infine, commenta fiducioso il segretario comunale del Pd Maurizio Bozzaotre:

Si tratta di un contributo apprezzabile e importante da parte degli amici e compagni di Pontenuovo, che ringrazio per l’impegno profuso. Quest’opera, oltre a risolvere un annoso problema che affligge molti nostri concittadini, apporterebbe benefici notevoli al nostro territorio, inserendosi in pieno in una logica di sviluppo verso l’area metropolitana fiorentina, che porrebbe le basi di una Pistoia proiettata verso il futuro. Confido che si possa trovare quella necessaria sinergia tra Comune, Provincia e Regione per fare passi avanti in questa direzione.

 

 

(17 gennaio 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

 

0Shares
0 0

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Sentenza storica a Siena. L’omofobia non è un’opinione, è violenza

di Redazione #Siena twitter@firenzenewsgaia #NoOmofobia   “Oggi sentenza storica a Siena che conferma che l’omofobia ...

Susanna Ceccardi lascia la poltroncina di capo dell’opposizione in Toscana e torna in Europa

di Daniele Santi #Politica twitter@firenzenewsgaia #Regionali2020   Susanna Ceccardi, la candidata farlocca di Matteo Salvini ...

Allerta meteo sulla Toscana fino alla mezzanotte del 23 settembre

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Maltempo   Un’area depressionaria in quota favorisce l’arrivo di aria umida ...

Susanna Ceccardi: “Abbiamo perso, ma a quelli che hanno vinto diciamo che si può anche perdere”

di Daniele Santi #Lopinione twitter@firenzenewsgaia #Politica   La Toscana ha perso una possibile presidente di ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi