HomenotizieSanta Susanna non basta: la Lega perde anche Cascina. Centrosinistra al 59%

Santa Susanna non basta: la Lega perde anche Cascina. Centrosinistra al 59%

di Giovanna Di Rosa #Cascina twitter@firenzenewsgaia #Politica

 

Non basta Santa Susanna alla Lega di Cascina, non basta nemmeno la rottura (orchestrata) del Sindaco uscente con la Lega ceccardian-salviniana, non gli basta nemmeno il ballottaggio. Le urne dicono 59% per il candidato Michelangelo Betti del Pd e 41% per il leghista Leonardo Cosentini imparentatosi politicamente con il sindaco uscente – che con la Lega doveva avere rotto.

Santa Susanna Ceccardi non basta a Cascina, e dopo essere uscita con le ossa rotta dal confronto per le Regionali, riconsegna chiavi in mano e maggioranza schiacciate, la città al centrosinistra. Dunque la lega della goccia d’odio quotidiana, la Lega della divisione sociale, la Lega del prima il nord, ma anche il Sud; la Lega della candidata trombata che odia così tanto l’Europa da essere tornata sul suo scranno in Europa, la Lega anti-gay, anti-negher, anti-parità, ant-icoppie di fatto, anti-sud ma anche no, anti-Europa basta starci per lo stipendio, insomma la Lega anti-tutto, fallisce ovunque.

E’ il trionfo di Salvini e delle sue candidate evanescenti.

 

 

(6 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: