HomenotizieRiformisti Toscani per Italia Viva: questa crisi da Virus sta colpendo alcuni...

Riformisti Toscani per Italia Viva: questa crisi da Virus sta colpendo alcuni settori economici prima di altri: Turismo, Commercio, Flori-Vivaismo

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Politica

 

Il Presidente Mattarella ha esortato a dare a tutti aiuti subito, ma anche a pensare al dopo, a come affrontare la crisi economica che seguirà a questa Pandemia. Dobbiamo puntare a interventi in urgenza che diano risposte di prospettiva. Per i Vivai Toscani settore economico importante per molte province toscane i Riformisti, propongono un intervento immediato, proiettato al futuro.

La Regione, le Province i Comuni della Toscana mettano rapidamente assieme, per l’oggi, un grande Progetto: “Una nuova Primavera per la Toscana” realizzando una massiccia riqualificazione del Verde di Città e Paesi della Toscana, Parchi, giardini pubblici, Vie, Scuole e ripristino delle colline desertificate, piantumando migliaia e migliaia di nuovi alberi.

Crediamo che l’Assessore Regionale all’Agricoltura, Remaschi, sempre attento alle problematiche del suo settore, possa chiedere il coinvolgimento del Ministro dell’Agricoltura Bellanova e possa coordinare Province e Comuni per la realizzazione di questo grande Piano Regionale “ Una Primavera Verde in Toscana”.  Si pensi che solo nel circuito delle Mura di Lucca sono previsti negli anni circa 2.000 sostituzioni di alberi malati e altre migliaia potrebbero essere piantumati, allargando il polmone Verde della Città, dei suoi quartieri e dei suoi paesi.

Un intervento immediato a sostegno dei Vivai Toscani, foriero di lavoro per molti, ma di grande prospettiva per una Toscana più Verde e più Salubre. Così il comunicato stampa di Francesco Colucci, Riformisti Toscani per Italia Viva.

 

(28 marzo 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: