Home / Firenze Spettacoli / Al Teatro di Rifredi #Inscena la Rimbamband con “Manicomic”: 6, 7, 8 dicembre

Al Teatro di Rifredi #Inscena la Rimbamband con “Manicomic”: 6, 7, 8 dicembre

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #Inscena

 

Quando l’esperienza e la sensibilità di un grande del teatro come Gioele Dix incontra l’esuberanza traboccante di una band pugliese, la miscela non può che essere esplosiva. Quarto spettacolo ed ennesima sfida della Rimbamband, il gruppo comico e teatral-musicale formato da Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Nicolò Pantaleo, Francesco Pagliarulo e Vittorio Bruno che presentano al Teatro di Rifredi da venerdì 6 a domenica 8 dicembre il loro nuovo spettacolo “Manicomic”, e già il titolo è tutto un programma.

In un imprecisato luogo di cura, un medico segue i suoi quattro pazienti più gravi, affetti da varie patologie mentali: ansie da prestazione, disturbo della personalità multipla, sindromi ossessivo-compulsive. Vittorio è un alcolizzato cronico e depresso poiché non è riuscito a realizzare il sogno di una vita: ballare alla Scala; Francesco il “rosso” è un imprevedibile bipolare, una sorta di Dottor Jekyll e Mr Hyde in versione pianistica;  Renato ha frequenti disturbi di personalità multipla mentre Nicolò ha una grave forma di “neomelodite” ossessiva compulsiva.

Lo psichiatra prova, attraverso un preciso percorso terapeutico, a sbrogliare questa intricata matassa e a condurre i suoi pazienti alla guarigione: musica, sport, teatro, viaggi, cinema, tutto è terapia. Ma i nostri cinque sono duri a guarire e nonostante i continui richiami del terapeuta, le loro migliori intenzioni e l’assunzione di farmaci dai nomi improbabili, non riescono a liberarsi dalle loro ossessioni. Una sorta di “Qualcuno volò sul nido del cuculo” in versione comico/teatrale, in cui la follia si trasforma in libertà, energia, divertimento e creatività. Perché non può esserci arte senza follia e, da vicino, nessuno è normale. In “Manicomic” la Rimbamband porta in scena una comicità pulita, mai banale né volgare, la loro è una sana follia che va a braccetto con la giocoleria, la clownerie e il mimo a cui si aggiunge la straordinaria capacità musicale di ogni strumentista.

 

da venerdì 6 a domenica 8 dicembre
(venerdì ore 21 – sabato ore 18 e 21 – domenica ore 16:30)
Rimbamband
MANICOMIC
di Raffaello Tullo
regia di Gioele Dix
Raffaello Tullo|  voce e percussioni, Renato Ciardo | batteria
Nicolò Pantaleo | sax, Vittorio Bruno | contrabbasso
Francesco Pagliarulo | pianoforte

 

(2 dicembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




0Shares
0 0 0

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La musica protagonista: in rete il concorso internazionale di Scandicci e l’orchestra di Remuto: il 1° giugno alle 18

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #Musica   Vigilia della Festa della Repubblica in musica … on ...

Coronavirus: 4 nuovi casi, 4 decessi e 55 guarigioni

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Coronavirus   Sono 10.104 in tutta la Toscana le persone risultate ...

L’ex eurodeputato della Lega arrestato per furto

di Redazione #Maiconsalvini twitter@firenzenewsgaia #Maiconlalega   E’ quasi inspiegabile questa tendenza all’essere mariouoli dopo avere ...

Renzi e Salvini: quando un Matteo tira l’Altro

di Giancarlo Grassi #ItaliaViva twitter@firenzenewsgaia #Maiconsalvini   Non c’ha fatto una gran figura Matteo Renzi nella faccenda ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi