Home / Firenze Spettacoli / Teatro di Rifredi #Inscena dal 31 dicembre al 6 gennaio “Odore di Chiuso”

Teatro di Rifredi #Inscena dal 31 dicembre al 6 gennaio “Odore di Chiuso”

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #Inscena

 

Ultimo dell’anno in “giallo” al Teatro di Rifredi dove martedì 31 dicembre alle ore 22 (spettacolo con brindisi) debutta “Odore di chiuso” tratto dal romanzo di Marco Malvaldi  e adattato per la scena da Angelo Savelli. La regia è firmata da Andrea Bruno Savelli, che è anche interprete insieme a Sergio Forconi, Andrea Kaemmerle, Amerigo Fontani, Diletta Oculisti, Filippo Rak, Pietro Venè, Raffaella Afeltra.
Accantonata per il momento l’improbabile squadra investigativa dei vecchietti del BarLume, Malvaldi si dedica al classico giallo ottocentesco con tutti i suoi ingredienti: un castello nei pressi di Bolgheri, nella Maremma livornese tanto amata dal Carducci, una nobile famiglia, quella del barone Bonaiuti, dedita al nulla e ignara della propria decadenza, una numerosa servitù, una battuta di caccia organizzata per il fine settimana con due ospiti illustri uno dei quali è il gastronomo Pellegrino Artusi, già celebre per il suo ricettario romanzato “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” nonché accanito lettore  delle avventure di Sherlock Holmes.

Due avvenimenti turberanno la quiete del fine settimana: il ritrovamento del cadavere del maggiordomo Teodoro, trovato in cantina con la porta misteriosamente chiusa dall’interno, e la schioppettata, fortunatamente senza troppi danni, inferta al barone Bonaiuti.

Nel caos generale Pellegrino Artusi si trova costretto, suo malgrado, a prendere in mano la situazione improvvisandosi investigatore; grazie al suo acume naturale e le letture di Sir Conan Doyle,  metterà il delegato di polizia sulla strada giusta per la risoluzione del caso.
“Odore di chiuso” è l’ennesimo esempio dell’originale mondo di Malvaldi in cui ritroviamo il suo stretto legame con la toscanità, l’ironia, il gusto per l’intrigo e la battuta tagliente che caratterizzano la sua scrittura che si adatta perfettamente al teatro. Così tra ricette, tentati omicidi e omicidi riusciti si ride molto di un mondo che non esiste più.

 

da martedì 31 dicembre a lunedì 6 gennaio
(31 dicembre ore 22 – 1 e 6 gennaio ore 18 – feriali ore 21 –  5 gennaio ore 16:30)
ODORE DI CHIUSO
dall’omonimo romanzo di Marco Malvaldi edito da Sellerio
riduzione e adattamento di Angelo Savelli
regia di Andrea Bruno Savelli
con Sergio Forconi, Andrea Kaemmerle, Amerigo Fontani, Raffaella Afeltra,
Diletta Oculisti, Filippo Rak, Pietro Venè, e Andrea Bruno Savelli
scene e costumi Michele Ricciarini
Produzione Teatrodante Carlo Monni

 

Info: 0554220361 | www.toscanateatro.it.

 

(28 dicembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Fiorentina in dieci raggiunge il Milan sull’1-1

di F.F.#Milan twitter@milanonewsgaia #SerieA   Il Milan riesce a farsi raggiungere dalla Fiorentina – rimasta ...

Firenze si candida a Capitale italiana del libro

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #Cultura   Settanta libreria sul territorio, un piano di sostegno all’editoria ...

Teatro di Rifredi #Inscena “La Scortecata” dal 20 al 22 febbraio

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #TeatrodiRifredi   Dopo due anni di successi e tournées in Europa, ...

La Fiorentina strapazza la Sampdoria: 5-1 a Marassi

di F.F. #Fiorentina twitter@firenzenewsgaia #SerieA   La Fiorentina stravince in casa di una Sampdoria devastata dalle ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi