HomenotizieRicerca e salute, approvato accordo quadro Regione-Cnr-Iss-Azienda Toscana NO

Ricerca e salute, approvato accordo quadro Regione-Cnr-Iss-Azienda Toscana NO

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Salute

 

Avvio di un rapporto di collaborazione tra Regione Toscana, Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), Azienda Toscana Nord Ovest ed Istituto Superiore di Sanità (ISS) per individuare e promuovere una serie di programmi di ricerca, formazione, trasferimento tecnologico ed altre iniziative comuni nell’ambito della medicina traslazionale e personalizzata. Lo stabilisce uno schema di accordo quadro approvato dalla giunta regionale.

L’accordo punta ad incentivare e a realizzare in modo congiunto attività di ricerca dedicata in modo prioritario al campo della biomedicina sperimentale, traslazionale, oncologia, metabolismo e patologie affini e/o correlate e chirurgia mininvasiva e telechirurgia. Più nel dettaglio, lo scopo è promuovere iniziative finalizzate allo sviluppo di un modello avanzato tecnologico e organizzativo-gestionale per la creazione di reti regionali in ambito emato-oncologico, dermatologico e di innovazione chirurgica, a partire dal modello ‘Melanoma & Skin Cancer’. Inoltre i firmatari

Viene inoltre prevista la possibilità, qualora i firmatari ne ravvisino l’opportunità, di estendere ad altri soggetti (ad esempio ginecologia, urologia) la partecipazione all’accordo proprio per favorire la massima valorizzazione dei risultati generati dal sistema della ricerca scientifica e la trasformazione ed utilizzo degli stessi in ambito imprenditoriale, a livello territoriale e nazionale.

Partendo dall’esperienza della Melanoma & Skin Cancer Unit si punta a mettere a sistema un modello organizzativo e funzionale integrato tra ricerca e sanità (Cnr – Azienda Toscana Nord Ovest – ISS) che consenta di traslare e trasferire più velocemente ed efficacemente nella pratica clinica e nei percorsi diagnostico-assistenziali l’innovazione biomedica e biotecnologica in un’ottica di medicina 4P, predittiva, preventiva, personalizzata e partecipativa.

Per concretizzare le iniziative previste dall’accordo verrà adottato un modello di collaborazione che consentirà al personale qualificato dei propri dipartimenti e uffici di svolgere esperienze presso le strutture dei firmatari. I quali, a questo scopo, metteranno a disposizione risorse umane e strumentali e finanziare secondo le modalità previste da convenzioni operative che saranno stipulate in un momento successivo. Sarà inoltre istituito un Comitato di indirizzo (composto dai responsabili scientifici e da due componenti per ogni parte nominati secondo i rispettivi ordinamenti interni) con il compito di definire i temi programmatici oggetto dell’accordo e che potrà avvalersi del supporto di dipendenti dei quattro firmatari con specifiche competenze nell’ambito delle tematiche e dei progetti individuati.

 

(6 agosto 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: