Home / Lucca / Troppi incendi, forze sottratte all’emergenza Coronavirus per la negligenza di chi non rispetta il divieto di abbruciamento in vigore fino al 15 marzo

Troppi incendi, forze sottratte all’emergenza Coronavirus per la negligenza di chi non rispetta il divieto di abbruciamento in vigore fino al 15 marzo

Vigili del Fuoco all’opera (immagine di repertorio)

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Notizie

 

Sono una decina gli interventi fatti negli ultimi giorni dal sistema regionale che contrasta gli incendi boschivi (AIB). Il fuoco, spinto dal perdurare di condizioni meteo favorevoli agli incendi, ha interessato quasi tutte le province.

Gli incendi più importanti sono scoppiati a Biecina, nel comune di Villa Basilica (LU), dove il fuoco ha percorso 15 ettari in due giorni bruciando un bosco ceduo e a Nocchi, nel comune di Camaiore (LU) dove in una zona impervia sono bruciati 1,5 ettari di un bosco misto di resinose. Altri eventi in Mugello e Casentino dove i danni sono stati fortunatamente più limitati. Numerosi però sono stati i piccoli principi di incendio o le segnalazioni con relativo controllo dovute alla pratica di bruciare gli scarti di potatura.

In questo periodo sono state complessivamente impiegate – soprattutto negli ultimi 2 giorni – 48 squadre del Coordinamento volontariato toscano, una ventina fra squadre di operai e direttori operazioni, tre elicotteri con più di 50 ore di volo, numerose squadre dei Vigili del fuoco in supporto e varie pattuglie delle forze dell’ordine per la chiusura delle strade e per le indagini sulle origini degli eventi.

Si tratta di uno sforzo importante per tutto il sistema regionale e per gli enti locali, che si sono dovuti attivare a causa della negligenza di coloro che non rispettano il divieto assoluto abbruciamenti ormai in vigore fino al 15 Aprile. La situazione meteo attuale, che non prevede piogge importanti necessarie a scongiurare il rischio incendi, impone il richiamo a tutti nel porre la massima attenzione al rispetto del divieto assoluto accensione abbruciamenti e nell’evitare uso di fiamme libere in campagna nonché ad evitare qualsiasi tipo di lavoro che possa generare scintille. Tutto questo anche per evitare di sottrarre risorse importanti all’emergenza Coronavirus e non sottoporre chi interviene al rischio infezione oppure a dover ricorrere a cure sanitarie anche per infortuni banali in un momento in cui è necessario non intasare i nostri ospedali.

Chiunque avvisti focolai di incendio è pregato di segnalare tempestivamente la località al numero verde della Sala operativa regionale 800.425425 o al 115 dei Vigili del Fuoco.

 

(11 aprile 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 




0Shares
0 0

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Regioni e Comuni per una pianificazione culturale di area vasta (le esperienze di Sansepolcro e Rapolano Terme)

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Cultura   Firmato dalla vicepresidente e assessore alla cultura della Regione ...

Ricerca e salute, approvato accordo quadro Regione-Cnr-Iss-Azienda Toscana NO

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Salute   Avvio di un rapporto di collaborazione tra Regione Toscana, ...

Arcigay Chimera Arcobaleno, fine settimana al cinema per approfondire una parte del mondo LGBTI+ 

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #LGBTI   Tornano gli eventi culturali di Chimera Arcobaleno con un ...

Coronavirus, 11 nuovi positivi, un decesso e 3 guarigioni

di Redazione #Coronavirus twitter@firenzenewsgaia #Firenze   In Toscana sono 10.519 i casi di positività al ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi