Home / notizie / Il giovane leghista dell’io “discriminato perché eterosessuale” e la Susanna Ceccardi del “questa non è la linea della Lega”

Il giovane leghista dell’io “discriminato perché eterosessuale” e la Susanna Ceccardi del “questa non è la linea della Lega”

di Giovanna Di Rosa #Politica twitter@firenzenewsgaia #Toscana

 

C’era una volta il giovane leghista “discriminato perché eterosessuale” che presentava la sua mozione nonostante fosse stato “diffidato” dal farlo e che prosegue la sua campagna di difesa personale e di personale racconto della profonda discriminazione subita in quanto “eterosessuale”, citando addirittura un testo equidistante come il catechismo dei cattolici.

Poi c’è la Susanna Ceccardi che acchiappa la palla al balzo, e sprofonda in incredibili e mirabolanti difese della Lega, alla cui cultura non appartiene la discriminazione – c’è da scompisciarsi dalle risate” – e in spericolate risalite verso la Lega come partito tollerante.

Se il peso delle dichiarazioni del giovane “discriminato perché eterosessuale” sono al momento ininfluenti, ma non per molto considerando la giovane politica che la Lega di Salvini e i Meloni d’Italia stanno crescendo – vedrete che futuro preparano all’Italia – sono assai più pesanti, perché false, quelle di Susanna Ceccardi già candidata fatta a pezzi alle elezioni toscane, ed ininfluente ed ectoplasmica presenza al parlamento Europeo. Sono più pesanti perché consentono alla leghista principessa dell’intolleranza di rifarsi il look. Certo, tocca crederle.

Alla perdente che è riuscita a dire “Abbiamo perso, ma a quelli che hanno vinto diciamo che si può anche perdere”, che ha potuto pronunciare frasi tipo “l’antifascismo non è più di moda“, che si è inventata un passato da criminale di una donna congolese del quale “passato criminale la Questura non sapeva nulla“, che si assembrava con Salvini senza mascherina tanto il Covid-19 lo portano i migranti, e che è riuscita in un attacco alla comunità trans e al consultorio per le persone trans in campagna elettorale, ché toccava cercar voti per perdere le elezioni, non poteva perdere l’occasione per rifarsi bella. O almeno tentare.

Nonostante il giovane “discriminato perché eterosessuale”, l’operazione non le riesce: perché è proprio da dentro la Lega e da quell’acquitrino di intolleranze che rappresenta che nascono tutti gli odi, tutte le discriminazioni e tutti i “puntare il dito”, tesi alla divisione sociale, che hanno favorito questa clima di intollerabile tensione tra i cittadini italiani. E davvero non c’è restyling che tenga. Si sono fatti a pezzi da soli.

 

(25 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 





 

 

 

 




0Shares
0 0

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Dunque ciò che è successo a Capital Hill è colpa di Renzi e Obama (cerchiamo di recuperare il senno, suvvia!)

di Giovanna Di Rosa #Lopinione twitter@firenzenewsgaia #Sovranisti   Mi scuserà il Senatore Renzi se mi ...

Comunicato pro-vaccino della Conferenza delle Donne Democratiche di Pistoia

di Redazione #Pistoia twitter@firenzenewsgaia #Politica   Pubblichiamo integralmente, completo di firme, il comunicato stampa pro-vaccino ...

Chiuso per maltempo il Passo delle Radici

di Redazione #Lucca twitter@firenzenewsgaia #Maltempo   Il tratto toscano del passo delle Radici (Lucca) al ...

I Vigili del Fuoco liberano strada per Sassorosso in Garfagnana

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Viabilità   Sette chilometri di strada liberata dalla neve in Garfagnana, ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi